SALFi SALFi CONFSAL UFE  
Home
domenica 01 marzo 2015
 
 
Previous Frame Next Frame
  • Con il SALFi

    nel futuro

    1
  • Per un serio impegno

    a tutela dei lavoratori

    2
  • Il lavoro è per noi

    un valore fondante

    3
  • 1
  • 2
  • 3
Flash Stampa

Agenzia delle Entrate

Concorso 892 funzionari per attività amministrativo-tributaria

 

Convenzione SALFi – Università Pegaso - Predisposizione specifico master di formazione per la preparazione al Concorso. Per informazioni scrivere alla e-mail

Scarica l'informativa in PDF

 
Not. 27/2015 - Il Salfi sulla stampa - ADNKRONOS del 25 febbraio 2015 Stampa

ImageNotiziario n. 27 del 25 febbraio 2015

IL SALFI SULLA STAMPA

Si riporta il testo dell’articolo pubblicato dalla testata on line ADNKRONOS di oggi, dal titolo “Callipo (Confsal-Salfi): basta con sfiducia nel personale dell'Agenzia delle entrate”.
L’articolo completo è altresì visionabile sul nostro sito, al link IL SALFI SULLA STAMPA, emendato da un insignificante refuso (frutto di una rara passione calamis).

Callipo (Confsal-Salfi): basta con sfiducia nel personale dell'Agenzia delle entrate

Articolo pubblicato il: 25/02/2015
"Se Ella è veramente convinto che l’azione dell’Agenzia delle Entrate sia retta dai criteri della simpatia e dell’amicizia, allora intervenga e ripristini un 'corretto' modus operandi, evitando generalizzazioni, diffamazioni e demoralizzazioni, coniugate a demotivazioni e profonde perplessità sulla Sua strategia in relazione alla futura 'mission' dell'Agenzia, visti anche gli ingenti introiti attesi dall’attuale fase storica di lotta all’evasione e il nuovo volto dell’Agenzia delle Entrate, da Ella 'sdoganato' diversi mesi orsono". Con queste parole, Sebastiano Callipo, segretario generale del Confsal-Salfi, sindacato autonomo dei lavoratori finanziari, si rivolge, in una lettera aperta, al presidente del Consiglio, Matteo Renzi.
Riferendosi al recente intervento del premier nella trasmissione televisiva 'In mezz'ora', Callipo parla di "grave manifestazione di disistima che Ella ha manifestato nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, dei 40 mila dipendenti, della classe dirigente e, in particolare, del direttore dell’Agenzia, garante da Ella fortemente voluto”.
Da qui, l'invito al premier a "stare sereno" sulla circostanza che "le migliaia e migliaia di funzionari, che a costo zero - avverte Callipo - lavorano nella tanto vituperata Agenzia delle Entrate, applicano, ogni giorno, la 'voluntas legis', con serietà, maturità, equilibrio, buon senso e applicando la norma generale e astratta ai casi particolari, con una ineliminabile 'equa attività interpretativa' delle norme, che esula dalla discrezionalità in senso tecnico e che valuta, invece, comparativamente, differenziati interessi plurimi, avendo come faro di riferimento il codice di comportamento delle pubbliche amministrazioni".
Leggi tutto...
 
Flash Stampa

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Area Monopoli

 

Nella busta paga di marzo del personale area monopoli sarà corrisposto il pagamento della maggiore indennità di amministrazione, comprendente la stabilizzazione di quota parte del Salario Accessorio. Saranno contestualmente corrisposte le spettanze arretrate.

Il Segretario Nazionale settore Monopoli Franco Toscano

 
Not. 26/2015 - Lettera Aperta al Premier Renzi Stampa

ImageNotiziario n. 26 del 15 febraio 2015

AL SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

LETTERA APERTA

BASTA CON LA DISISTIMA E LA SFIDUCIA NEL PERSONALE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE!!!

 

Egr. Sig. Premier,

nell’assordante silenzio che ha fatto seguito al suo recente intervento presso la trasmissione televisiva “In ½ h” e, in particolare alla grave manifestazione di disistima che Ella ha, al 37° minuto manifestato nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, dei 40 mila dipendenti, della classe dirigente e, in particolare, del Direttore dell’Agenzia, garante “da Ella fortemente voluto” (il cui giudizio sull’intervista in questione sarebbe opportuno conoscere), la Scrivente, a tutela dell’immagine, dell’onorabilità e della reputazione della prefata struttura è costretta, ancora una volta, a intervenire su Sue esternazioni che, al di là dell’oggettiva inaccettabilità, sono assolutamente deleterie per la meritevole opera in atto presso la prefata Agenzia, in seno sia alla lotta all’evasione, sia al ripristino di un corretto rapporto con il contribuente.

            In tale ottica, vanno respinte le Sue affermazioni per le quali l’Agenzia delle Entrate gode di “inaccettabili margini di discrezionalità”, laddove esisterebbero “contribuenti di serie A, amici degli amici e contribuenti di serie B…” laddove, ancora, l’Agenzia delle Entrate attuerebbe “metodologie troppo discrezionali” e, infine, opererebbe sulla base del criterio “simpatia/antipatia”, per cui il fisco “non sarebbe uguale per tutti”.

In termini politici v’è da dire, e da subito, che Ella sig. Premier non ha la primogenitura di giudizi così negativi, pesanti, generalizzati, atteso che altri Premier, ed in altre epoche, hanno “mortificato” il proprio Dicastero, dal ché la spontanea domanda per la quale Le si chiede, ammesso e non concesso che l’Agenzia delle Entrate agisca “arbitrariamente”, che cosa in questi anni è stato fatto dalla classe politica e manageriale e cosa Ella ha fatto da quando governa il nostro Paese e, in particolare, l’Agenzia delle Entrate, avendola, sembra, “reingegnerizzata” con un deciso spoil system e con una nuova governance.

Ma dalla censura politica interessa qui, invece, e senza voler trascendere in lectio magistralis, farle conoscere, ove lo ignorasse, come opera l’Agenzia delle Entrate e, in particolare, parteciparLe taluni concetti giuridici sulla “discrezionalità dell’attività della Pubblica Amministrazione” e, in particolare, dell’Agenzia delle Entrate, con l’auspicio che Ella, in futuro, e al di là della disistima che dimostra nei confronti di migliaia di funzionari voglia non più confondere limiti e connotati dell’agire amministrativo.

In tale contesto, è certamente ad Ella noto che l’attività dell’Agenzia delle Entrate è ispirata al principio di legalità, il quale esige che la cura e la gestione dell’interesse pubblico avvenga nel pieno rispetto della Legge.

Il prefato principio di legalità è connotato da limiti negativi volti a contenere l’attività entro gli ambiti della liceità e da limiti positivi che sono finalizzati a fissare gli interessi che l’Agenzia deve perseguire.

Ancora, Le va precisato quanto segue: spesso le norme che regolano l’agire amministrativo si limitano, inevitabilmente, a fissare in linea generale i criteri cui la PA deve uniformarsi, lasciando alla medesima la potestà di scelta, fra più comportamenti legittimi, di quello maggiormente idoneo a regolare il caso concreto, in funzione del raggiungimento dell’interesse pubblico affidato alle Sue cure.

In sostanza, un modus procedendi, che fa sì che l’attività amministrativa sia elastica e duttile alla realtà del caso singolo, atteso fra l’altro che il legislatore non è quasi mai in grado di prevedere e regolare dettagliatamente una serie di ipotesi applicative.

Leggi tutto...
 
Flash Stampa

  Agenzia delle Entrate
Selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività amministrativo-tributaria

link al pdf
 
Not. 25/2015 - Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Stampa
ImageNotiziario n. 25 del 24 febbraio 2015
 

PERCHE’ VOTARE LE LISTE CONFSAL-SALFI

 

I nostri candidati a confronto con le vostre idee

 

In queste settimane ci stiamo confrontando sui posti di lavoro con i tanti colleghi che partecipano alle nostre assemblee.

Dalle cose che ascoltiamo ci si rende conto  di quanto siano talvolta distanti le esigenze sottolineate dai colleghi rispetto alle discussioni fatte sui tavoli di confronto ma, soprattutto, di quanta demagogica propaganda elettorale  abbondino alcuni comunicati di recente pubblicazione.

Da sempre il SALFi è attento a dire quel che fa e soprattutto a fare quel che dice, senza accaparrarsi risultati altrui, rifuggendo la logica di chi vive il ruolo sindacale sempre e solo come sterile protesta se non addirittura come sistematico insulto dell’altrui operare.

Pertanto, fedeli alla nostra linea di serietà e coerenza rispetto ai fatti, intendiamo con questo breve compendio passare in rassegna gli argomenti che il nostro Sindacato ritiene di maggiore interesse per tutti i Lavoratori, provando a spiegare cosa il SALFi ha fatto e cosa intende fare con la fiducia dei Colleghi

 

Leggi tutto...
 
Not. 24/2015 - Agenzia delle Entrate Stampa
ImageNotiziario n. 24 del 19 febbraio 2015
 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Esito incontro del 18.02.2015

 

E' proseguito nel pomeriggio di ieri, 18.02, l'incontro delle OO.SS. con la Direzione del Personale dell'Agenzia delle Entrate, sulle tematiche (mobilità nazionale, progressioni economiche e posizioni organizzative e di responsabilità), di cui al confronto avviato la scorsa settimana.

Leggi tutto...
 
Not. 23/2015 - Editoriale del Segretario - La riforma del Catasto: Più equità o più tasse??? Stampa

ImageNotiziario n. 23 del 18 febraio 2015

Editoriale del Segretario Generale
LA RIFORMA DEL CATASTO: PIÙ EQUITÀ O PIÙ TASSE???
 
Anche in tale contesto, e mutuando da taluni approfondimenti effettuati anche dal noto cultore della materia, sig. Michele Sparacino, Segretario Nazionale Settore Entrate (ex Territorio), occorre, ancorché brevemente, con chiarezza, affermare che la riforma del Catasto, da completare in un quinquennio, potrebbe comportare una pesante rivalutazione delle rendite immobiliari, atteso che la medesima, ideata per attualizzare le rendite, specie ai fini fiscali, ed introdurre più equità nel sistema della tassazione immobiliare, vista la confluenza di IMU e TASI in una "local tax", di competenza comunale, senza tetti standard sulle aliquote, concretizza il serio rischio di un super carico delle imposte sugli immobili, anziché compensarlo.
In claris, se non saranno ridotte le aliquote per TASI ed IMU, si pagheranno più tasse con rincari stimati annuali di oltre 250 euro, fatta salva la limitata garanzia per i contribuenti rappresentata dal generico riferimento, nella norma sulla riforma catastale, all'invarianza di gettito.
È a tutti noto che la riforma del Catasto comporta che la rendita catastale degli immobili non sarà più determinata dal numero di vani, ma dai metri quadrati, un criterio più adatto a misurarne le reali dimensioni, laddove si terrà maggiormente conto del valore di mercato degli immobili, dello stato di conservazione, delle infrastrutture, della zona in cui si trovano.
Al di là della road map prevista per la revisione delle rendite e della natura, composizione e funzioni delle nuove Commissioni Censuarie, che revisioneranno gli estimi, al fine di rivalutare le rendite degli immobili, v’è ancora da sottolineare che, al di là del caos in cui versa la riforma del catasto, sussiste un serio rischio di ottenere rendite sovrastimate. 
Leggi tutto...
 
Not. 22/2015 - Editoriale del Segretario - Agenzia delle Dogane e AAMS - La sfida dell'Expo Stampa

ImageNotiziario n. 22 del 12 febraio 2015

Editoriale del Segretario Generale
AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI
LA SFIDA DELL’EXPO 2015
…Quando la professionalità non è acqua!


Mutuando da un eccellente approfondimento tecnico/sindacale elaborato dal collega Segretario Nazionale Settore Dogane Marcello Fici, nel quale sono chiaramente evidenziate le diverse iniziative e le diverse agevolazioni messe in campo per i partecipanti all’Expo dalla richiamata Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, a riprova dell’ineliminabile ruolo strategico che riveste la prefata Agenzia nel garantire la sicurezza dei traffici da diversi punti di vista, è bene richiamare, oggi, il ruolo di estrema importanza che, nell’evento Expo Milano 2015, declineranno le colleghe e i colleghi operanti nella più volte citata struttura.
In sintesi e per focalizzare ancor meglio il ruolo che il sistema Paese riserva ai colleghi doganali, vanno qui  ricordate le diverse iniziative e le diverse agevolazioni messe in campo per gli operatori dell’EXPO, in un ventaglio di interventi che vanno dal beneficio di svariate esenzioni e agevolazioni, appositamente previste per l’evento, a particolari semplificazioni procedurali e, infine, all’istituzione di taluni canali prioritari, laddove, da ultimo, non possono sottacersi ulteriori novità, specie procedurali, che consentono di accelerare il processo di sdoganamento delle merci (cfr. – c.d. sdoganamento in mare).

Leggi tutto...
 
Demanio - Comunicato Unitario - Incontro del 10 febbraio 2015 Stampa
Comunicato Unitario
FP CGIL  CISL FP
UILPA
CONFSAL-SALFi

 
Agenzia del Demanio
Incontro del 10 febbraio 2015
 
Le scriventi OO.SS., come già concordato, hanno incontrato l’Amministrazione subito dopo la riunione del Collegio dei Revisori in merito all’erogazione delle somme sostitutive in autofinanziamento (ex Legge 350/2013 art. 3), riconducibili alla produzione 2013. L’Amministrazione ha informato che il Collegio dei Revisori ha ritenuto necessario chiedere maggiori approfondimenti tecnici presso il MEF. Le OO.SS. hanno ribadito la necessità di dirimere la vicenda quanto prima possibile per non penalizzare ulteriormente il personale dell’Agenzia, che ha operato con produttività e solerzia. Le Parti, su richiesta sindacale, hanno concordato di incontrarsi per sottoscrivere l’accordo subito dopo che sarà stato dato il via libera dai competenti Organi. Vista la rilevanza dell’argomento in esame, le Parti hanno concordato di non mettere all’ordine del giorno altre tematiche sino alla sottoscrizione del summenzionato accordo.
Vi terremo tempestivamente informati.



      FP CGIL     
    CISL FP           UIL PA            
CONFSAL-SALFi
 Boldorini Bonomo    Colombi       Sempreboni
Leggi tutto...
 
Not. 21/2015 - Agenzia delle Entrate Stampa
ImageNotiziario n. 21 del 2015
 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Si riporta la nota dei Segretari Nazionali settore Entrate del SALFi, Valentino Sempreboni e Michele Sparacino, Al Direttore del Personale dell’Agenzia delle Entrate, dott. Girolamo Pastorello.

 

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 26 di 639
Le rubriche del S.A.L.Fi.

Segretario Generale           Lavoro Finanziario           Salfi sulla Stampa
 
Top! Top!