SALFi SALFi CONFSAL UFE  
Home
domenica 02 agosto 2015
 
 
Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Stampa

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

 

Pubblichiamo il testo degli accordi firmati nella riunione di oggi. Le intese riguardano sia l'area dogane che quella monopoli per il personale delle aree e dirigenziale . Adesso seguirà il normale iter di certificazione. I pagamenti sono previsti per il mese di novembre.  Sugli altri argomenti trattati oggi, pubblicheremo un  notiziario di approfondimento. 
 
Comunicato Unitario Stampa
Comunicato Unitario
FP CGIL  CISL FP
UILPA
CONFSAL-SALFi

 

Agenzia delle Entrate

 

A tutti i lavoratori dell'Agenzia delle Entrate.

 

Come crediamo ormai noto, la Funzione Pubblica non ha certificato l'accordo sottoscritto il 17 maggio 2015 relativo allo scorrimento delle graduatorie per i passaggi di fascia economica anno 2010.

Le "censure" della Funzione Pubblica hanno riguardato:

- la impossibilità di scorrimento di graduatorie vecchie di 5 anni;

- la mancanza di valutazione;

In data odierna l'Agenzia ha aperto il confronto con le OOSS nazionali  per la ricerca di una soluzione che consenta comunque l'avvio di una nuova procedura con decorrenza 1 gennaio 2015 con relativo impegno economico di risorse fisse e ricorrenti presenti nel FUA.

Una soluzione possibile che consenta a tutti i colleghi che non hanno avuto il passaggio nel 2010 è quella di una nuova procedura da bandire per un numero di posti corrispondenti a tutti coloro che sono rimasti al palo nel 2010 (o perché non potevano partecipare o perché non rientravano nei posti disponibili) con criteri che consentano a loro e solo a loro la partecipazione.

Sarebbe possibile, inoltre, un nuovo bando con decorrenza 1 gennaio 2016 per un numero di posti compatibile con le risorse fisse e ricorrenti al netto di quelle spese nel 2015, da riservare a tutto il restante personale, ivi compreso quello passato nel 2010.

Su queste basi le OOSS nazionali, nel corso del prossimo incontro sul tema, si riservano le eventuali riflessioni, proposte ed integrazioni necessarie alla sottoscrizione o meno dell'accordo sui passaggi di fascia economica dei Lavoratori dell'Agenzia delle Entrate.

 

 

FP CGIL

Boldorini

CISL FP

Silveri

UIL PA

Cavallaro

CONFSAL-SALFI

Callipo

 

 

 

 


Leggi tutto...
 
CHIUSURA MESE DI AGOSTO Stampa

SALFi
CHIUSURA MESE DI AGOSTO

 
Si informa che la Sede Sociale della Federazione CONFSAL-SALFi resterà chiusa dal 7 al 31 agosto per le ferie estive.
 
Per assistenza sindacale, resteranno reperibili i Vice Segretari Generali ed i Segretari Nazionali di Settore ai recapiti sotto riportati.
 
Giovanni IMPARATO Vice Segretario Generale tel. 335 6675925
Franco TOSCANO Vice Segretario Generale tel. 330 361632
Marcello FICI Segretario Nazionale Settore DOGANE tel. 331 3176334
Valentino SEMPREBONI Segretario Nazionale Settore ENTRATE e DEMANIO
tel. 333 1073333
Michele SPARACINO Segretario Nazionale Settore ENTRATE ed Ex TERRITORIO tel. 360 926956

 

 
Not. 67/2015 - Entrate - Incontro del 30 luglio 2015 Stampa

ImageNotiziario n. 67

 


AGENZIA DELLE ENTRATE

 

RIUNIONE DEL 30.07.2015

Aggiornata al pomeriggio di Lunedì 3 agosto, con specifico riferimento alle progressioni economiche

 

INTERVENTO DEL SEGRETARIO GENERALE

ALLEGATO ALLA VERBALIZZAZIONE DELLA RIUNIONE

 

La Federazione CONFSAL-SALFI, preso atto che a tutt’oggi l’accordo per le progressioni economiche non ha prodotto effetti, causa mancata certificazione da parte degli Organi di controllo, creando così nel personale inciso contrarietà e demotivazioni;

valutata la gravità dell’ulteriore criticità afferente la problematica dei colleghi “retrocessi” dalla Terza alla Seconda Area, pregna di forte iniquità e comportante ulteriori demotivazioni, causa, anche, gli evidenti nocumenti economici,

rilevata l’urgenza di acquisire al salario accessorio della categoria rappresentata, le complessive somme spettanti in quota 2013, negate da interpretazioni del MEF assolutamente non condivisibili;

attesa la necessità di costituire, quanto prima, il Fondo per la produttività 2013, onde remunerare finalmente le prestazioni erogate dal personale;

uditi gli interventi del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, del Direttore del Personale nonché del dott. Telesca, sul Piano Aziendale;

letto lo schema di intesa proposto per la firma, afferente in parte, le criticità di cui sopra, non interamente satisfattivo delle aspettative della categoria interessata;


Leggi tutto...
 
Flash Stampa

Agenzia delle Entrate

 

Si informano i colleghi e le colleghe delle convocazioni della settimana corrente:

Le organizzazioni sindacali delle aree professionali sono convocate per l’incontro che si terrà il 3 agosto 2015, alle ore 15.30, presso la Direzione Centrale del Personale in Via Giorgione, 159 - piano 3° - stanza 348, sul seguente ordine del giorno:

                     Prosecuzione dell’incontro del 30 luglio scorso.


Come sempre vi terremo informati sugli sviluppi.

 


 
Agenzie Fiscali - COMUNICATO STAMPA Stampa
ImageNotiziario
 

Agenzie Fiscali


FEDERAZIONE CONFSAL-SALFI

 

 

COMUNICATO STAMPA

“Una paralisi semestrale in un labirinto di alibi e di irresponsabilità”

La  Federazione CONFSAL-SALFI, causa noti interventi della Corte Costituzionale, strumentalizzati omnibus, valutata la reiterata “inerzia” del Ministro dell’Economia e delle Finanze, preso atto della conclamata “impotenza” dei Direttori delle Agenzie Fiscali, a tutelare la “mission” e l’autonomia delle strutture governate, considerati gli interessi di “potenti” lobby politiche e di “classi d’interesse”, esaminate le ricadute sul sistema delle Agenzie Fiscali, causa la nuova “spending review”, sulla scorta dell’attuale assenza di rivisitate Convenzioni MEF/Agenzie Fiscali e connessi Piani aziendali, idonei da un lato, a fornire risposte a tutto il personale e dall’altro, a garantire una seria ed efficace lotta all’evasione ed all’elusione fiscale,

CHIEDE

A)     al GOVERNO, il rispetto dei diritti contrattuali, giuridici ed economici, dei lavoratori finanziari, da sei anni privi di contratto e di congruo salario accessorio;

 B) al MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE, la concertazione delle Convenzioni e dei Piani Aziendali, per coinvolgere, motivare e premiare il personale, in particolare il personale non dirigente;

C) ai DIRETTORI DELLE AGENZIE FISCALI, tangibili, idonei ed immediati interventi, a tutela sia dell’immagine degli uffici, sia della operatività dei medesimi, valutate le gravi criticità oggi ancora paralizzanti gli uffici, i mancati interventi normativi e, soprattutto, le mancate risposte al personale non dirigente, dal quale dipende la totale funzionalità dei richiamati uffici.

La Scrivente Federazione, infine, rivendica il diritto a richiedere, a tutti i livelli, l’individuazione delle esistenti responsabilità oggettive, per strutture strategiche che non possono sopravvivere solo per garantire benefici ad alcuni ed oneri a tutti gli altri, laddove, invece, vanno rilanciate nel progetto “più equità fiscale”, ovvero radicalmente reingegnerizzate, previo azzeramento di tutti gli incarichi, oggi ricoperti dai “dirigenti di vertice” del sistema agenziale!

 

                                                                                                     IL SEGRETARIO GENERALE

                                                                                                             Sebastiano Callipo


Leggi tutto...
 
Agenzie Fiscali - Lettera al Ministro e ai Direttori delle Agenzie Fiscali Stampa
ImageNotiziario
 

Agenzie Fiscali

Riportiamo la lettera del SALFi ai Direttori delle Agenzie Fiscali:

Al Ministro

dell’Economia e delle Finanze

prof. Pier Carlo Padoan

 

Al Vice Ministro

dell’Economia e delle Finanze

on. Luigi Casero

 

Al Direttore

dell’Agenzia delle Entrate

dott.ssa Rossella Orlandi

 

Al Direttore

dell’Agenzia delle Dogane

e dei Monopoli

dott.  Giuseppe Peleggi

 

 

Lo schema di D. Lgs. n. 181 “Organizzazione delle Agenzie Fiscali”, in attuazione degli artt. 1 e 9, c. 1, lett. h), Legge n. 23/2014, intende apportare misure per la revisione della disciplina dell’organizzazione delle Agenzie Fiscali, ed è stato oggetto di diversi momenti di approfondimento e di proposte, da parte della Scrivente, anche nell’Audizione informale presso la VI Commissione Finanze in Senato ed nel Seminario Istituzionale presso la VI Commissione Finanze alla Camera.

La Scrivente O.S. ritiene il citato “veicolo normativo”, il più consono ad affrontare e risolvere, naturalmente per gli aspetti normativi, le diverse criticità che il sistema delle Agenzie Fiscali ha, in questi anni, manifestato, procedendo, in tale modo, ad una opportuna quanto necessaria “manutenzione” del modello, a condizione che sia salvaguardato e consolidato.

Non vi sono e, quindi, non vi possono essere, per la scrivente O.S., temi più “sensibili” di altri, perché tutte le criticità esistenti sono della massima importanza e meritano la massima attenzione, per le evidenti ricadute sugli interessi della collettività, sugli obiettivi di finanza pubblica e sull’efficienza della macchina fiscale.

Per quanto sopra, si sensibilizzano le SS.LL. sulla necessità che, nelle more dell’apertura di una nuova stagione di rinnovi contrattuali, che possa avere come risultato non solo un miglioramento salariale quanto, l’adeguamento e la modernizzazione dell’ordinamento professionale, in un settore che per la sua strategicità, merita il miglior apprezzamento possibile, in termini di specificità e peculiarità, sia espressa la massima attenzione sulle diverse criticità che rischiano, se non risolte, di inficiare quelle operazioni di manutenzione e salvaguardia, richiamate.

LA SCRIVENTE O.S. CHIEDE

immediati e significativi interventi, di carattere normativo, regolamentare ed amministrativo, in materia di:

·         progressioni economiche, visto il precedente generale blocco quinquennale (2010-2014) che ha impedito, in particolare all’Agenzia delle Entrate, di attribuire il meritato riconoscimento ad una quota significativa (oltre il 60%) di colleghi in servizio. Quanto sopra, in relazione alla mancata certificazione, a cura degli Organi di controllo, di un accordo sottoscritto all’unanimità da tutte le parti negoziali, quale “inopinata” e non “condivisibile” interpretazione dei richiamati Organi, in merito all’Ipotesi di Intesa;

·         salvaguardia di posizioni giuridiche ed economiche ultrasettennali, regolarmente acquisite, tramite procedure concorsuali e successivamente “inficiate” da una giurisprudenza amministrativa non consolidata ed altalenante. Un tanto anche attraverso un intervento dell’ARAN, previa interpretazione autentica delle relative disposizioni contrattuali;

·         attribuzione e liquidazione al personale di tutte le somme a vario titolo destinate, dalle diverse fonti di finanziamento,  alle Agenzie Fiscali, per l’incentivazione del personale, somme già “depurate” dai “tagli” previsti da diversi vincoli generali normativo-contabili in vigore;

·         rivisitazione, in melius, delle Convenzioni e dei pertinenti Piani aziendali, atteso che i precitati atti negoziali Governo-Agenzie Fiscali, ancora una volta, lungi dal fornire puntuali risposte alle esigenze di premialità che l’impegno estremamente sfidante richiede a tutti i colleghi in servizio, si limitano “sterilmente ed asetticamente” ad implementare, in quantità e qualità, i carichi di lavoro, con connesse responsabilità.

 

Per quanto sopra, si chiede l’apertura di un tavolo politico-sindacale di approfondimento, che consenta tutte le analisi ed individui le relative soluzioni a tutela della categoria rappresentata, non escluse le ricadute rivenienti dal D.Lgs. delegato sulla riorganizzazione delle Agenzie Fiscali e dal D.L. Enti Locali.

 

I punti evidenziati sono espressione solo di alcune delle criticità che, a parere della CONFSAL-SALFI, devono essere affrontate e positivamente risolte in un quadro organico di interventi e di prospettiva.

 

In assenza di puntuali riscontri alle richieste di cui sopra, anche con riferimento agli impegni assunti e non attuati da parte delle Agenzie Fiscali, in materia di salario accessorio e sviluppi professionali, si evidenzia che ciò comporterà, nell’ambito della “VERTENZA FISCO”, la sospensione delle relazioni sindacali, l’attivazione di uno stato di agitazione e conseguenziali determinazioni, nessuna esclusa, a tutela dei diritti e degli interessi legittimi di tutti i colleghi in servizio, fortemente “incisi” dai mancati interventi, sopra richiamati.

 

 

                                                                                              IL SEGRETARIO GENERALE

                                                                                                     CONFSAL-SALFI

                                                                                                   Sebastiano Callipo


Leggi tutto...
 
AUGURI DI BUONE FERIE 2015 Stampa

ImageNotiziario del 22 luglio 2015


AUGURI DI BUONE FERIE 2015

(A chi le ha già godute, a chi le godrà e a chi non ne può godere per motivi vari)

 

Il lavoro è come l’amore: è l’elemento in cui viviamo, senza di esso vegeteremmo appena!

 

Care colleghe e colleghi,

riempio questa occasione estiva per ringraziare quei pochi-molti che da pochi-tanti anni mi seguono, mi apprezzano, mi sostengono, in un duro lavoro pregno di libertà, fedeltà di mandato, spirito di servizio e spendita di cultura, per Voi e nient’altro che per Voi (sarà poco ma è incontestabile – si rassegnino i pochissimi lontani dal sole).

Le ferie sono doverose, così come le critiche, per una compagine datoriale che sembra essere l’ombra di sé stessa, se non per l’implementazione mensile del conto corrente bancario, causa lauti stipendi, sulla cui debenza si potrebbe aprire un “seminario istituzionale” con partecipanti di cui Vi risparmio gli elementi identificativi.

Care amiche e amici,

affermava un raro maestro che bisogna sorridere, essere positivi e non demordere, soprattutto quando la vita appare in salita, perché se fosse in discesa sarebbe scontata e banale…

Ritengo che il drammatico momento storico che vive il Paese, l’Amministrazione Pubblica, la nostra Amministrazione finanziaria, impongano reazioni tangibili, che poco ho visto, peraltro illuminate da una salsa che ha il sapore del positivismo reale, del pragmatismo operativo, del senso dell’interesse collettivo, di una vera partecipazione alla vita sindacale con una solidarietà diffusa, pregna di spirito di militanza sindacale e, soprattutto, con una difesa diuturna, indispensabile per creare, indurre e conservare rispetto, per la nostra funzione sociale, politica e di crescita culturale, della categoria che rappresentiamo.

Vivono in me innumerevoli convincimenti, tra i quali quello per cui non possiamo non vincere, a condizione che vibri in noi un essenziale senso di autovalutazione corretto, pregno di autostima e riscontrabile nei valori aggiunti che decliniamo quotidianamente nella nostra azione, orientata sia all’interno che all’esterno degli uffici.

Stimate e stimati compagni di viaggio,

ho anche sempre affermato che le guerre non le vincono i generali, bensì gli eserciti, ancorché ben guidati.

Da ultimo, una preghiera, una calda preghiera, visti i 39° C oggi a Roma: non lasciate mai che altri Vi rubino il futuro, non consentite che altri, impunemente e incompetentemente, Vi governino, non accettiate di scontare ovvero barattare tassi di dignità e di orgoglio, con pezzi di carriera.

Sono anche consapevole che, laddove la solitudine è un elemento ineludibile dei leader, è anche vero che i leader non abbandonano mai, in alcuna solitudine, le sorelle e i fratelli da proteggere.

Non avendo intenzione di annoiarVi, né di essere retorico, né tantomeno di essere scontato, ovvero pleonastico, non ci rimane che sospendere, per il tempo strettamente necessario, le nostre attività lavorative, per riprendere poi, spero, la dura lotta rivendicativa, a settembre. Grazie, sempre, per il vostro impegno!

Con l’augurio che possiate gradire i miei più sinceri auguri di buone ferie.

Nec pluribus impar.

IL SEGRETARIO GENERALE

Sebastiano CALLIPO

Leggi tutto...
 
Comunicato Unitario Stampa
Comunicato Unitario
FP CGIL  CISL FP
UILPA
CONFSAL-SALFi

 

Agenzia delle Entrate

 

Al Direttore Centrale del Personale

Agenzia delle Entrate

dott. Girolamo Pastorello

 

 

 

Oggetto: Richiesta di integrazione ordine del giorno convocazione del 28.07.2015.

 

 

A circa 2 mesi dalla sottoscrizione dell'ipotesi di accordo relativo alle progressioni economiche per l’anno 2015,  nessuna informazione ufficiale  è pervenuta alle scriventi OO.SS  da parte di   codesta Amministrazione in seguito   al pronunciamento degli organi di controllo. La mancanza di notizie certe sta alimentando tra i lavoratori,  prevedibili e  giustificate tensioni, stante anche la difficile situazione organizzativa esistente negli uffici. 

In questo contesto l’ipotesi di accordo, che ricordiamo è stata sottoscritta dopo 4 anni di blocco delle carriere e dei relativi riconoscimenti economici, riveste  per i lavoratori un’importanza fondamentale.

In considerazione di quanto esposto riteniamo necessaria e urgente una convocazione per  “acquisire ufficialmente”  tutte le  informazioni relative  alla citata ipotesi di accordo e definire tempestivamente soluzioni che possano portare alla immediata  attuazione degli impegni assunti.   

Riteniamo altresì urgente e non ulteriormente rinviabile una convocazione per  la costituzione  e ripartizione del FPS 2013.

Per quanto sopra, le scriventi OO.SS. chiedono una integrazione ed inversione dell’ordine del giorno di cui alla convocazione del 28.07.2015, affinché l’esame del “Piano dell’Agenzia 2015” venga preceduto dal tema delle “Progressioni economiche 2015” e dalla “Costituzione e Ripartizione del FPSRUP 2013”.

 

 

 

FP CGIL

Boldorini

Di Leo

CISL FP

Silveri

UIL PA

Cavallaro

CONFSAL-SALFI

Sempreboni

Sparacino

 

 

 

 

 

     
   
Leggi tutto...
 
Notiziario Confsal Stampa

ImageNotiziario Confsal n.37 del 24 luglio 2015

CONFSAL

  SENTENZA N.178/2015 CORTE COSTITUZIONALE – RINNOVO CONTRATTI PUBBLICO IMPIEGO

 

 

Si comunica che la Corte Costituzionale, in data 23 luglio 2015, ha depositato la sentenza n. 178/2015 del 24 giugno 2015 riguardante il rinnovo dei contratti dei lavoratori del pubblico impiego.

Il documento è consultabile su:   http://www.cortecostituzionale.it/schedaUltimoDeposito.do;jsessionid=5C1C9ED30A4E408035DBA95A3C2AB9B7

   La Segreteria Generale, preso atto dei contenuti della pronuncia della Corte, ha inviato al Governo la nota che si allega.

In merito, vi terremo tempestivamente informati.

 

 

Leggi tutto...
 
Demanio - Comunicato Unitario Stampa
Comunicato Unitario
FP CGIL  CISL FP
UILPA
CONFSAL-SALFi

 

Comunicato

Situazione della trattativa sul Premio di Risultato 2015

Incontro del 21 luglio

 

Care colleghe e cari colleghi,

 

nella giornata di ieri 21 luglio le OO.SS. hanno incontrato l’Amministrazione per definire l’accordo sul Premio di Risultato 2015.

 

L’Agenzia ha proposto di sottoscrivere una “dichiarazione di intenti”, da allegare all’accordo sul premio, in cui evidenziare la necessità di rimodernare il sistema di incentivazione e, in coerenza con le richieste sindacali, di prevedere un incremento delle somme per l’incentivazione anche correlandole a prestazioni positive dell’Agenzia nel suo complesso.

 

Tuttavia, ribadiamo con forza che una semplice “dichiarazione d’intenti” non è sufficiente per chiudere la trattativa, tale forma difetta di quei caratteri necessari a renderla un'azione concreta, efficace e sicuramente esigibile per i lavoratori in tempi certi.

 

Per le OO.SS è indispensabile sancire nell’accordo stesso di PdR, o con accordo separato ma parallelo, la volontà delle parti di avviare un percorso che preveda, a partire dal 2016, l’unificazione delle risorse economiche ad oggi a disposizione per il premio di risultato e per il premio sostitutivo di quello di cui all’art 3 comma 165, L. 350/2003. Prospettiva non eludibile alla luce dell’orientamento del percorso di unificazione che ha riguardato le Agenzie fiscali, disposto tramite decreto legislativo, e che è in corso di definizione al MEF.

 

Alla luce dell’evoluzione del quadro di riferimento, riteniamo che tale unificazione consentirebbe, oltre che una maggior razionalizzazione ed efficienza gestionale del sistema di incentivazione del personale per l’Amministrazione, di stabilizzare le risorse economiche a disposizione per l’incentivazione dei lavoratori, rendendone certa l’erogazione complessiva e le tempistiche di accredito.

 

Oltre all’avvio del citato percorso di unificazione del sistema incentivante le OO.SS hanno evidenziato:

·         la necessità di monitorare la validità dell’impianto 2015 in rapporto agli avanzamenti di produzione;

·         la necessità di non considerare come assenze –ai fini della determinazione della quota individuale di incentivo- le assenze derivanti da fruizione di permessi L.104/92 per “assistenza” e la maternità facoltativa fruita anche a frazione di giornata;

·         l’avvio di un percorso di rinnovo contrattuale.

 

 

Durante l’incontro le organizzazioni sindacali hanno stigmatizzato la totale assenza di informativa e coinvolgimento da parte dell’Agenzia per la predisposizione del Nuovo Codice Etico, comportamento controproducente per le importanti sfide che saranno a breve affrontate che richiedono un clima di fiducia e collaborazione tra le Parti.

 

L’Amministrazione, nel precisare che le modifiche apportate al precedente Codice Etico sono minimali, si è impegnata alla verifica del rispetto della procedura di approvazione in conformità sia a quanto previsto dal CCNL di Agenzia in tema di informative sindacali, sia alla normativa di riferimento.

 

A tal riguardo, le OO.SS. hanno chiesto che per i prossimi adempimenti in tema di contrasto alla corruzione ci sia il preventivo ed ampio coinvolgimento delle stesse (nomina del Responsabile anticorruzione, piano triennale di prevenzione della corruzione, codice di comportamento dei dipendenti).

Le organizzazioni sindacali, inoltre, hanno chiesto maggiori delucidazioni in merito ai tempi di attuazione del nuovo assetto organizzativo, esprimendo preoccupazione rispetto ad una eventuale tempistica troppo stringente che possa ridurre gli spazi di confronto e determinare situazioni di non efficienza per l’Agenzia e i lavoratori e chiedendo chiarimenti circa le funzioni e il fabbisogno di risorse dei vari uffici oltre che le previsioni di costo dell'operazione e l’impatto sui budget del personale.

 

A riguardo l’Amministrazione ha chiarito che è ancora in corso il confronto interno per la definizione del nuovo assetto ed ha rassicurato e confermato la volontà di ampio coinvolgimento delle OO.SS. nonché quella di garantire margini di tempo essenziali per approfondire le problematiche e per sviluppare il confronto con le organizzazioni sindacali.

 

Le Parti si sono aggiornate alla prossima settimana per cercare di definire un accordo che contenga i succitati elementi prima della pausa estiva.

 

Vi terremo aggiornati.

 

 

FP CGIL

Boldorini

CISL FP

Bonomo

UIL PA

Colombi

CONFSAL-SALFI

Sempreboni

 

 

 

     
   
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 26 di 717
Le rubriche del S.A.L.Fi.

Segretario Generale           Lavoro Finanziario           Salfi sulla Stampa
 
Top! Top!